dr Giovanni Lovisetti

Medico Ortopedico

Specialista nella Fissazione Circolare

con il metodo del professor

Gavril Abramovich Ilizarov

Ti ringrazio. Il messaggio è stato inviato.

 

Correzioni angolari

Angular corrections

Trattamento  di fratture diafisarie, metafisarie e articolari

Treatment of articular, metaphyseal and diaphyseal fractures

Terapia di mancate consolidazioni ossee

Non unions of bone treatment

Allungamenti degli arti

Limb lenghtenings

Rigenerazione distrazionale dei tessuti

Distractional regeneration of tissues

 

Gavril Abramovich Ilizarov, ortopedico sovietico, brevetto’ il  9 giugno 1952 un apparato circolare di fissazione esterna per il trattamento delle fratture, con caratteristiche peculiari. Benche’ fissatori simili fossero stati, senza che Ilizarov ne fosse venuto a conoscenza, sporadicamente proposti in precedenza (Bittner 1932, Wittmoser 1950) , il loro impiego clinico era stato insignificante. Ilizarov invece, intuendo le potenzialita’ del sistema, lo utilizzo’ su moltissimi pazienti trattando non solo fratture, ma anche non consolidazioni ( pseudoartrosi), deformita’ scheletriche  e difetti staturali.  La struttura circolare dell’apparato permetteva la connessione ad esso di fili di acciaio trapassanti l’osso lungo corridoi di sicurezza: tali fili inoltre potevano essere tensionati opportunamente migliorando l' efficienza meccanica  del costrutto e la tolleranza dei tessuti ai fili medesimi. La stabilita’ triplanare  del sistema, il modulo elastico dei fili di connessione, le molteplici possibilita’ di allineamento dei segmenti ossei mediante forze vettoriali ( fili con oliva, tensionamento ad arcoi) o snodi rendono tuttora il metodo di Ilizarov eccellente nel trattamento delle fratture delle ossa lunghe. Il metodo  non comporta, nelle fratture trattate immediatamente,  alcuna aggressione diretta alla sede della lesione, con evidente vantaggio biologico . Consente inoltre la modulazione dei  carichi meccanici attraverso il focolaio di frattura quale nessuna altra tecnica di osteosintesi.

Il fissatore circolare dimostra inoltre possibilita' di impiego legate all’interconnessione con barre filettate poste tra i diversi anelli. Con la rotazione dei dadi infatti si rende possibile avvicinare o distanziare i cerchi a velocita’ controllate.  Interrompendo la corticale ossea , dopo un periodo di attesa, si allontanano micrometricamente (250 micrometri) gli anelli ad intervalli di sei ore, realizzando così una rigenerazione ossea di 1 mm al giorno e allungando conseguentemente il segmento scheletrico. Cio’ permette il trattamento degli ipoevolutismi somatici (acondroplasie, discondroplasie) e delle ipometrie post traumatiche. Disponendo della possibilita’ di rigenerare l’osso Ilizarov ideo’ una tecnica , tuttora attualissima, di trasporto osseo per il trattamento delle pseudoartrosi. Egli  reseco’ radicalmente la sede della frattura non guarita, creando a distanza  sull’osso un processo di rigenerazione  con contemporaneo  trasporto di un “ ascensore”  e riempimento del difetto creato dalla rimozione del tessuto malato.  Per decenni applicato soltanto in Unione Sovietica, il metodo di Ilizarov venne studiato sperimentalmente negli anni settanta da ortopedici italiani ( proff. Monticelli e Spinelli), ma solo grazie alla scuola di Lecco (prof. Roberto Cattaneo, dr Angelo Villa e dr Maurizio Catagni) venne applicato clinicamente su vasta scala ,  e si diffuse negli Stati Uniti ed in tutto il mondo. Attualmente e’ considerato il golden standard nel trattamento delle non consolidazioni con perdita di sostanza ossea, ed e’ diffusamente impiegato negli allungamenti e nelle correzioni angolari delle deformita’. L’introduzione di connessioni esapodaliche octosaedriche ( piattaforma di Gough,Stewart e Cappel) con controllo computerizzato ne ha ulteriormente  migliorato funzionalita’ e accuratezza.

Io e Maurizio Catagni, Gerusalemme 1992
Io e Francesco Sala,  Albuquerque 2008
Io e Alexander Kirienko, Rohtak (Dehli) 2017
 
Montaggio del fissatore
Montaggio del fissatore

Il fissatore circolare e' costituito da un numero variabile di anelli provvisti di fori

press to zoom
Ancoraggio osseo
Ancoraggio osseo

Il fissatore si collega all'osso con mediante fili di Kirschner 1.8 mm trapassanti e/o viti bicorticali che possono essere rivestite di idrossiapatite

press to zoom
Tensionamento dei fili
Tensionamento dei fili

I fili sono tesi tramite un tensionatore dedicato sino a un livello di tensione di 110/130 Kg

press to zoom
Olive wires
Olive wires

tramite fili con oliva e' possibile introdurre forze vettoriali in grado di perfezionare l'allineamento dei segmenti ossei

Go to link
press to zoom
Montaggio in frattura tibiale
Montaggio in frattura tibiale

una immediata ripresa del carico e' sempre possibile nelle fratture extra articolari

press to zoom
Montaggio per fratture multiple
Montaggio per fratture multiple

In questo paziente il fissatore di Ilizarov ha permesso l'osteosintesi di una frattura del piatto tibiale, del pilone tibiale e dell'astragalo

Go to link
press to zoom
Montaggio per frattura femorale
Montaggio per frattura femorale

Anche nelle fratture femorali la precoce ripresa del carico favorisce la consolidazione ossea

press to zoom
Tolleranza al fissatore
Tolleranza al fissatore

Un corretto impianto e' ottimamente tollerato nella grande maggioranza dei pazienti

press to zoom
Non consolidazione infetta
Non consolidazione infetta

In fratture che non sono consolidate , anche se infette, il metodo di Ilizarov, tramite il trasporto osseo, consente una guarigione in moltissimi casi

Go to link
press to zoom
1/4
 

Giovanni Lovisetti 

Medico ortopedico, applica dal 1992 il metodo di Ilizarov.

dal 2002 e' il responsabile dell'Unita' Operativa di Ortopedia del Presidio Ospedaliero di Menaggio 

E' attualmente Presidente della Societa' Italiana di Fissazione Esterna ( S.I.F.E.)

Ha effettuato circa 450 interventi di fissazione circolare.

E' autore di 82 pubblicazioni scientifiche, di cui 16 indicizzate NCBI- PUBMED. Queste hanno ricevuto 240 citazioni nella

letteratura internazionale.

E' reviewer delle riviste ortopediche Clinical Orthopaedics and Related Research, Journal of Orthopaedics and Traumatology,

Journal of Orthopaedic Surgery and Research, American Journal of Case Reports, Medical Science Monitor

Curriculum Vitae
foto elena fiore.jpg

CONTATTA

DR GIOVANNI LOVISETTI

INDIRIZZO

Via Virginia Casartelli, 7  22017 Menaggio ( Como) Italia

tel. 0344 33111 ( centr.)  034433279 (studio)  031 571615 (personale)

per qualsiasi domanda, compila qui

I tuoi dati sono stati inviati con successo!